Dicembre 8, 2021

Tuttogossipnews

Gossip, Notizie, Spettacolo, Cinema, VIP: tuttogossipnews è questo e molto altro

Tokyo 2020, la rivoluzione delle ginnaste tedesche: “Basta sessualizzare i corpi”

1 min read

In occasione delle Olimpiadi di Tokyo, le ginnaste tedesche non sono scese in pista solamente per conquistare il gradino più alto del podio, ma anche per portare una rivoluzione. Il loro obiettivo è stato quello di dire basta “alla sessualizzazione del corpo femminile in questa disciplina”. La protesta le ha portate ad esibirsi con una lunga tuta alla caviglia, anziché il tradizionale body tagliato alto sulla coscia come un bikini. La decisione, riporta tgcom24, è stata supportata da allenatori e rappresentanti della federazione. Una delle ginnaste, la ventunenne Sarah Voss, ha raccontato i motivi che ci sono dietro la loro scelta: “Ci siamo sedute e abbiamo detto: ok, c’è una grossa competizione. Dobbiamo essere sorprendenti, vogliamo mostrare a tutti che siamo sorprendenti”.

Non è la prima volta, tuttavia, che le ginnaste tedesche gareggiano con un’uniforme alla caviglia. Il debutto è stato lo scorso aprile in occasione dei campionati europei che si sono svolti a Basilea, in Svizzera. L’obiettivo è “presentarsi esteticamente senza sentirsi a disagio”, ha sottolineato la federazione tedesca alla CNN. Nel corso delle competizioni, infatti, non è raro che il body possa spostarsi, creando imbarazzo nelle atlete. Sistemare i costumi durante la prova, poi, non è consentito neanche dal regolamento, pena la riduzione dei punti.

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.