Agosto 14, 2022

Tuttogossipnews

Gossip, Notizie, Spettacolo, Cinema, VIP: tuttogossipnews è questo e molto altro

Squid Game, l’errore che fa impazzire una pasticcera: “Mi ha distrutto la vita”

2 min read

Netflix non si aspettava minimamente di vedere il successo mondiale che sta avendo Squid Game, serie del sudcoreano Hwang Dong-hyuk di nove episodi. La trama è incentrata su un gioco mortale al quale partecipano centinaia di persone, molte delle quali disperate. L’obiettivo è sopravvivere alle varie prove e arrivare alla conquista del montepremi milionario. Chi perde viene ucciso. La produzione però è costretta a cambiare alcune scene per via di un numero di telefono presente su un bigliettino da visita.

Il motivo del cambiamento in Squid Game

Nella serie Squid Game, per partecipare al gioco si deve contattare un numero presente su un misterioso biglietto da visita. Il problema però è che quel numero è attivo e appartiene alla signora Kim Gil-young, commerciante di Seongju in Corea del Sud.

Dallo scorso 17 settembre, giorno di uscita della serie sulla piattaforma Netflix, la signora è stata sovrastata da migliaia di chiamate, tra chi chiede come si partecipa al gioco e chi le fa degli scherzi. L’errore ha fatto correre subito ai ripari la produzione che è stata costretta a decidere di voler modificare le scene che fanno vedere il numero di telefono in bella vista. Alla signora è stato proposto di vendere alla produzione della serie Netflix il numero di telefono, con un’offerta di risarcimento da un milione di won (appena 840 dollari), ma la commerciante ha rifiutato, dal momento che il numero è legato alla sua attività.

Queste le parole della signora ai microfoni della CNN:

La mia vita è stata distrutta. Non riesco più a concentrarmi perché mi chiamano di continuo numeri sconosciuti. Uso questo numero anche per lavoro e mi è impossibile cambiarlo“.

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.